Il meglio del meglio

Mason di Mason

2019

Wine
Non è un vino che si beva tutti giorni: ha bisogno di attenzione, di tempo per maturare e ama essere protagonista, a coronamento di un banchetto oppure sorseggiato in superba solitudine.

Vitigno

Pinot Nero

Vinificazione

Ogni partita d’uva proveniente dai diversi appezzamenti è stata lavorata separatamente. La fermentazione del pigiato è avvenuta in tini di legno in modo spontaneo grazie a lieviti indigeni. La macerazione è durata tre settimane, la follatura è stata eseguita due volte al giorno. L'affinamento in legno per 12 mesi è avvenuto in barrique, con una presenza del 50 % di legno nuovo; il vino è rimasto per tutto il tempo a contatto con lieviti fini. Solo successivamente si è provveduto al taglio delle singole partite selezionando solamente le botti migliori per il Mason di Mason.

Posizione e terreno

Località Mazzon, da noi detta “Mason” per evitare confusione con l'omonima località sopra Egna; qui, in posizione davvero unica, quattro ettari sono coltivati a Pinot Nero: un pianoro a 400-450 m slm rivolto a sud, baciato dal sole e carezzato da brezze costanti. Presupposti ideali per le uve di Pinot dai grappoli serrati. Il terreno è sabbioso con presenza di detriti di diversa origine: dolomia, porfido, gneiss e granito la cui grana varia dal chicco di riso fino al sasso grande come un pugno. L'appezzamento in posizione più elevata accoglie le viti più vecchie da cui selezioniamo nelle annate eccellenti questo “Grand Cru di Grand Cru”.

Imbottigliamento

4.100 bottiglie a febbraio 2019

Valori analitici

Zuccheri residui: 0,8 g/l
Alcol: 14 % Vol.
Acidità: fermentazione malolattica, 6,3 g/l

Annata

Nel 2017 abbiamo portato in cantina una vendemmia assai piccola. Un inverno freddo e secco, brinate primaverili, gran caldo e siccità in estate ed alla fine una grandinata a fine agosto ci hanno diminuito il raccolto di un quarto. Nel periodo di maturazione e vendemmia il tempo era pressoché ottimale, cosicché abbiamo potuto portare in cantina uva con ideale maturazione ed in perfetto stato sanitario. I vini del 2017 si presentano tesi con una gradazione alcolica un po' più bassa, con spiccata mineralità e sapida lunghezza. Avevamo buccie spesse e croccanti ed erano di un aroma assai fine. La resa per ettaro era die 35 hl.

Descrizione e abbinamenti

Rosso rubino carico e brillante. Aromi di frutta matura con una fresca mineralità speziata fanno intuire già nel vino giovane le peculiarità di un grande Pinot Noir. L'impatto è intenso e grazie ai garbati tannini la struttura consistente si esalta nel centro bocca, presentando un'equilibrata armonia nel finale.

Darà il meglio di sé dal 2019 al 2029. Temperatura di servizio: 16 – 18 °C, per esaltarne le qualità il Mason di Mason nei primi anni può essere decantato ed essere servito in calici da borgogna. Si abbina a carni rosse arrosto o grigliate, selvaggina e formaggi morbidi e stagionati.

Distributore: Manincor, San Giuseppe al Lago 4, 39052 Caldaro, Italia

Wein

Godere di benefici

Manincor Club

Prendete un bicchiere del vino che preferite e un po’ di tempo per fare la nostra conoscenza. Le più belle foto, le storie più avvincenti e le informazioni più interessanti su Manincor attendono proprio la vostra visita!