Manincor

Kalterersee Keil

Kalterersee Keil – ritorno alle origini.

Affascinante, non impegnativo, fruttato ed elegante e ciò senza rinunciare ad un’incontestabile qualità: ecco come dev’essere per noi quel vino con cui ci facciamo conoscere.

Vitigno: Schiava da viti vecchie. – Colore: rosso rubino chiaro e brillante. – Profumo e gusto: un bouquet delicatamente fruttato con note di ciliege e mandorle tostate. Intenso e di facile beva, presenta un’elegante persistenza in bocca. – Posizione e terreno: località Tatzenschrot e Keil a 250 m slm, con esposizione verso sud e vista lago, tra i vigneti più caldi dell’Alto Adige. Le vigne centenarie radicano in terreno calcareo, argilloso e sabbioso. Il sistema d’allevamento è quello tradizionale a pergola. – Vinificazione: la fermentazione è avvenuta in tini di legno, in modo parzialmente spontaneo grazie ai lieviti indigeni. Durante i cinque mesi dell'affinamento in botti di rovere e a contatto coi lieviti si sono affinati sia aroma che gusto. – Temperatura di servizio: 12 –14 °C. – Abbinamenti: cibi tipici altoatesini come lo speck, ma anche primi piatti, carni bianche e arrosti.