A Manincor una fiction sulla mafia: sul set de “Il pastore”

Nella primavera del 2020 Manincor ha ospitato il noto attore austriaco Tobias Moretti. Non era la prima volta, essendo lui un nostro amico di vecchia data, ma quest’anno era accompagnato dal regista Andreas Prochaska. In valigia aveva il copione di una fiction televisiva sulla mafia del vino che desiderava girare da noi. E così a Manincor è stato affidato il ruolo della tenuta altoatesina “Trojer”.
La fase delle riprese è risultata particolarmente impegnativa, in quanto coincideva proprio con il momento più delicato dell’anno: la vendemmia. Abbiamo perciò dovuto seguire due copioni: quello del film e quello della tenuta.
La nostra “regista” era Anita Crepaz, assistente di direzione con esperienze nel settore cinematografico. I due cast si sono armonizzati alla perfezione e hanno lavorato con grande disciplina e rispetto reciproco, nonostante le tante difficoltà.
Della fiction possiamo anticiparvi che il titolo provvisorio è “Il pastore” e che il debutto televisivo è previsto per l’autunno 2021. È la storia di una coppia di vignaioli, Matteo (Tobias Moretti) e Stefania (Ursina Lardi), della figlia Laura (Antonia Moretti) e del capo cantiniere Albert Psenner (Gerhard Liebmann). Durante la vendemmia irrompe sulla scena dal Sud Italia la “famiglia” di Matteo, riportando a galla ricordi di gioventù.
Una serie da non perdere, nella quale si riconoscono tanti dettagli famigliari della tenuta Manincor.

Prima TV del due-parte "Im Netz der Camorra"
4 settembre, 20.15, evento televisivo, Servus-TV
6 & 7 settembre, ogni 20.15, ZDF

Condividi post

mail-fillfacebooktwitterwhatsapp

Apprezziamo il suo commento

Il suo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.